iStock.com/JANIFEST

Il Canada è proprio sulla bocca di tutti. E non solo perché è stato scelto come via di fuga da molti americani, che affermano di volercisi trasferire da quando Trump è stato eletto presidente. Il premier canadese, Justin Trudeau, grazie al suo bell’aspetto e al suo grande carisma, è diventato un vero e proprio fenomeno dell’internet e riscalda i cuori delle persone di tutto il mondo dato che rappresenta un esempio positivo di tolleranza, diversità e diplomazia con un tocco di senso dell’umorismo.

Per questi e molti altri motivi pensiamo che valga la pena di dare un’occhiata ravvicinata al secondo stato più grande del mondo per superficie. Sul suo territorio si sono avvicendati l’uno dopo l’altro le Prime Nazioni, gli inuit, i francesi e gli inglesi e tutti hanno contributo a plasmare la molteplicità di questo paese. Abbiamo quindi cercato di proporvi una breve panoramica e di offrirvi qualche consiglio per un viaggio in questo gigantesco paese dell’America settentrionale, caratterizzato da una natura mozzafiato e da una società incredibilmente multiculturale! 

L’imbarazzo della scelta

A meno che non possiate prendervi almeno sei mesi di vacanza, prima di partire alla volta del Canada è importante fare il punto della situazione, per capire dove dirigervi. A seconda del tipo di viaggio che si ha in mente potrete infatti soggiornare in hotel di lusso e sperimentare la vita nelle vivaci città di questo Paese, oppure passare settimane immersi in foreste incontaminati e pernottare in roulotte, ammirando il cielo stellato nel bel mezzo del nulla. Potrete persino combinare città e avventura in un’unica vacanza: la maggior parte delle città sono infatti collegate con voli Air Canada o via charter e si trovano nel bel mezzo della natura. Un ottimo consiglio per chi ha tanto tempo e pazienza a disposizione: la linea ferroviaria transcontinentale The Canadian si snoda da Toronto, a est, fino a Vancouver, a ovest, permettendo ai viaggiatori di attraversare il paese e di ammirarne da vicino gli scorci più significativi.

©️ iStock.com/AdonisVillanueva

Per cercare di riassumere il paesaggio canadese si potrebbe dire così: a ovest si trovano le cime aguzze della Cordillera (fra cui il monte più alto del Canada, Mount Logan, con i suoi 5959 metri di altezza), a est le morbide colline degli Appalachi. Fra le due catene montuose si estendono le immense pianure canadesi, piene di verde (in Canada si trovano più di 46 parchi nazionali e provinciali) e punteggiate di innumerevoli laghi di varie dimensioni. Il Canada quindi è un vero e proprio paradiso anche per gli escursionisti e gli amanti della pesca!

In slitta con i cani, sugli sci senza i puma

I più avventurosi fra di voi non vorranno mai andarsene dal Canada. Non c’è limite alle attività che si possono praticare in questo Paese: in inverno si può sciare, fare sci di fondo, sfrecciare su slitte trainate dai cani e fare escursioni con le ciaspole. Nello Stato della Colombia Britannica, in particolare, si possono trovare aree sciistiche pensate sia per i principianti che per i professionisti. I viaggiatori estivi invece si divertiranno fra escursioni, campeggi e rafting: per gli amanti del campeggio i parchi nazionali canadesi sono un vero e proprio Eldorado, dato che la maggior parte è piena di aree dedicate. Al confine delle Montagne Rocciose potrete trovare i parchi più antichi del Canada, il Parco nazionale di Jasper e il Parco nazionale Banff. Entrambi possono essere raggiunti facilmente da Vancouver e offrono ai loro visitatori dei paesaggi da cartolina, con laghi dalle acque cristalline e maestose montagne.

©️ iStock.com/MartinM303

Per non essere sorpresi dai puma mentre si fa sci o dagli orsi quando si è in campeggio è senza dubbio importante informarsi sugli eventuali visitatori a quattro zampe che è possibile incontrare, di tanto in tanto, all’interno o all’esterno del parco.

Yes yes, oui oui: le città del Canada, fra modernità e accoglienza

Se siete alla ricerca di qualcosa di più vivace, le città canadesi hanno molto da offrire. Toronto, Ottawa, Vancouver, Montréal: ogni città di questo Paese è caratterizzata da un fascino unico. Ecco qualche esempio:

Toronto, il fulcro economico del Canada, è una metropoli moderna e alla moda. La città sul lago Ontario è caratterizzata da un’immensa diversità culturale e qui è possibile gustare ricette culinarie di tutto il mondo.

©️ iStock.com/mdmworks

La rilassata Vancouver, sulla costa occidentale, è perfetta per unire una vacanza in città con una all’insegna di natura e sci, dato che si trova nel bel mezzo delle Montagne Rocciose ed è vicina al Parco Nazionale Banff. Una delle sue attrazioni più famose è il Ponte sospeso di Capilano, un ponte di corda oscillante che si estende a 70 metri di altezza sul fiume Capilano, da cui fra l’altro è possibile godere di una vista maestosa sulla raccolta più vasta al mondo di totem indiani.

Gli abitanti della capitale del Canada, Ottawa, parlano sia inglese che francese. Merita senz’altro una visita il quartiere del governo, dove sembra quasi di essere finiti all’improvviso nel bel mezzo di Londra. Attenzione, però: la Collina del Parlamento attrae moltissimi turisti, con tempi di attesa che a volte ammontano a diverse ore.

A Montréal si avverte chiaramente l’influenza francese, sia nella lingua che nell’architettura. Questa città, situata nella parte sud-ovest del Québec, è caratterizzata da una scena artistica e culturale estremamente vivace e da una vasta offerta di festival, ma in inverno è piuttosto fredda.

È per questo motivo che proprio a Montréal è stata costruita la più grande città sotterranea del mondo: tramite un sistema di tunnel lunghi più di 32 chilometri sono stati collegati stazioni della metro, stazioni ferroviarie, negozi, cinema e sale per eventi. Grazie ad esso è possibile passeggiare tranquillamente in città anche negli inverni più rigidi.

©️ iStock.com/JANIFEST

Qualche consiglio pratico

  • Esistono sia parcheggi statali che privati: quelli statali sono più economici, mentre i privati sono meglio attrezzati.
  • Di norma è necessario un visto per entrare nel paese, ma il passaporto europeo è sufficiente se si esibisce un biglietto di ritorno e un’autorizzazione di viaggio.
  • Per noleggiare un’auto bisogna avere almeno 21 anni (a volte 25 anni) e in genere basta esibire la patente del proprio paese.
  • È importantissimo stipulare un’assicurazione di viaggio, se non si è già coperti da una personale: venire ricoverati in ospedale può costare fino a 1000-2000 dollari canadesi al giorno!

 

Siete già stati in Canada? In caso contrario, in che posizione si trova questo fantastico paese nella vostra lista delle mete che volete visitare?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>