Ogni anno ha la sua fine, si sa. E molto spesso tutti noi aspettiamo con ansia questo nuovo inizio, che sia effettivo o soltanto percepito. Dopo il Natale, con la sua atmosfera intima e accogliente, sono tante le persone che preferiscono iniziare il nuovo anno con altrettanta calma, mentre altrettante non vedono l’ora di trasformare quest’occasione in una festa scoppiettante, all’insegna del divertimento. Per quelli però a cui piace approfittare di questa festività per concedersi un piccolo viaggio, può essere difficile trovare una destinazione adeguata: i voli e gli alloggi convenienti a Londra, Berlino e Parigi scarseggiano, o sono completamente esauriti. Ma non vi preoccupate, oggi abbiamo raccolto per voi un paio di destinazioni europee alla portata di tutti e dove potrete trascorrere un San Silvestro davvero indimenticabile!

©️ iStock.com/IakovKalinin

Praga

La “Città d’oro” è particolarmente animata, in questo periodo dell’anno. Praga è ricca di bar, locali e ristoranti ed è quindi una meta straordinaria dove festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo. La sera della vigilia, per esempio, nella famosa Piazza di San Venceslao si svolge un incredibile spettacolo all’aria aperta, pieno di concerti. E prima di lanciarsi nei bar e nei locali della città e aspettare che l’ultima notte dell’anno diventi la prima di quello nuovo, perché non fare un salto sulle rive del fiume Vltava, dove potrete ammirare uno sfarzoso spettacolo pirotecnico che illumina a giorno le mura e i tetti del centro storico? Un consiglio per le famiglie: il primo giorno dell’anno, si terrà un secondo spettacolo di fuochi d’artificio alle 18!

©️ iStock.com/Shaiith

Edimburgo

La capitale scozzese è una vera e propria culla delle festività di Capodanno. Qui ogni anno infatti si celebra l’Hogmanay, una festa risalente ai tempi pagani e che si teneva negli ultimi giorni dell’anno, ma che nell’era moderna si è completamente trasformata. Al giorno d’oggi l’Hogmanay è diventato un festival di 3 giorni, che ospita nomi importanti della scena musicale e internazionale. Il fuoco e la luce rivestono un ruolo cruciale nei festeggiamenti: chi arriva qui qualche giorno prima di Capodanno non può perdersi la fiaccolata del 29 dicembre, alla cui conclusione viene bruciata una nave vichinga. Per non parlare poi del celebre “Loony Dook”, il primo giorno dell’anno: un bel salto nell’acqua ghiacciata risveglierebbe anche la persona più assonnata del pianeta. Se non si vuole rischiare, però, si può tranquillamente ammirare lo spettacolo dalla riva.

©️ iStock.com/Zarnell

Cracovia

La festa di San Silvestro nella città polacca di Cracovia viene celebrata nel segno della musica. Nella piazza del mercato, al centro della città, ogni anno viene costruito un palco maestoso, su cui si esibiscono superstar della scena polacca e internazionale. In questa serata, però, le strade della città risuonano anche di musica classica e lirica, ai cui spettacoli è possibile assistere praticamente gratis. E l’arrivo dell’anno nuovo è salutato dai rintocchi delle campane della Basilica di Santa Maria

Rügen

Nell’isola tedesca di Rügen, nel mar Baltico, è possibile accogliere l’anno nuovo in modo particolarmente romantico: sul mare, lontano dal fragore delle feste. Annoiarsi è praticamente impossibile, grazie ai diversi eventi di Capodanno a cielo aperto per cui Rügen è famosa in tutto il mondo. Ogni paesino ha le sue tradizioni e quindi le celebrazioni possono svolgersi al porto, sulla spiaggia o persino in un faro. Per non parlare delle specialità culinarie di tutto rispetto che è possibile assaggiare, accompagnate da buona musica.

©️ iStock.com/sarkao

Budapest

Dato che a Capodanno fa parecchio freddo, Budapest, la capitale europea più ricca di terme, è davvero il posto perfetto dove festeggiare. Nella bellissima metropoli sul Danubio le terme tradizionali più famose, come le Széchenyi, le Lukács o le Király, sono aperte anche durante le festività. Ma Budapest è uno scenario indimenticabile per festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo anche per altri motivi: potrete infatti mescolarvi con gli abitanti del posto fra i suoi splendidi ponti e piazze, per poi continuare a festeggiare in uno degli innumerevoli locali della città.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>