Storie di Natale: 10 curiosità su questa festa

Il periodo delle feste è iniziato, con la sua atmosfera raccolta e che spinge alla riflessione, e tutti i giramondo e gli amanti dell’avventura si stanno incamminando sulla strada di casa, almeno per breve tempo, per festeggiare il Natale in famiglia. Ma la sacralità di questi giorni non è un buon motivo per rinunciare al divertimento! Per fortuna le varie tradizioni natalizie, vecchie e nuove che siano, ci offrono tantissime curiosità di ogni genere: l’ideale per iniziare il periodo delle feste con una bella risata. Eccole qua apposta per voi, 10 curiosità sul Natale da tutto il mondo!

  1. Verso la fine degli anni ’90, uno studio ha cercato di stabilire se Babbo Natale potesse esistere effettivamente da un punto di vista scientifico. Secondo le informazioni statistiche disponibili, si è calcolato che, per poter distribuire tutti i regali, la sua slitta dovrebbe muoversi a una velocità di 1040 km/h.

    ©️ iStock.com/Choreograph
  2. Per alcuni l’albero di Natale deve essere gigantesco e pieno di decorazioni, mentre altri sono più sensibili alla natura e preferiscono dipingerlo sulle pareti di casa. Fino al XX secolo, però, era piuttosto comune appenderlo al soffitto come un gigantesco ramo di vischio, per mancanza di spazio. Non è fantastico? Chissà quanti regali potevano starci sotto!
  3. In Gran Bretagna e negli Stati Uniti vengono organizzati dei seminari per Babbo Natale, in cui viene insegnato ai candidati come interpretarlo nel modo giusto. In un secondo momento i novelli Babbi vengono affiancati da elfi esperti e sono tenuti a imparare tutte le ultime novità nel panorama di giocattoli, CD e videogiochi.
  4. Dove abita davvero Babbo Natale? La risposta varia a seconda della persona a cui lo si chiede: negli USA e in Europa si ritiene che viva al Polo Nord, mentre in Finlandia si crede che risieda nella Lapponia finlandese (dove hanno persino costruito un villaggio di Natale!). Lo svedese Tomte, invece, non ha una residenza fissa. Lo stesso vale per San Nicola: se gli svizzeri credono che arrivi in groppa a un asino dalla Foresta Nera, accompagnato dal suo fedele aiutante, “Schmutzli”, gli olandesi pensano che provenga dalla Spagna a bordo di un piroscafo.

    ©️ iStock.com/gpointstudio
  5. A Natale tutto è diverso, e quindi non c’è nulla di male nel buttare alle ortiche il proprio senso della moda e permettersi qualche trasgressione. Questo motto vale soprattutto per i famigerati maglioni di Natale, l’apoteosi del kitsch: ormai, quello dell’Ugly Christams Sweater è un vero e proprio trend. Su diversi modelli è possibile trovare paesaggi invernali, o perfino applique con decorazioni e palline natalizie!
  6. Girl power! In natura, le renne maschio perdono le corna intorno al periodo di Natale. Le renne femmina, invece, (che sono l’unico esemplare della famiglia dei cervidi ad avere le corna) non le perdono fino alla primavera. Va da sé che le renne di Babbo Natale devono essere tutte donne (o castrati) e che il celebre Rudolf in realtà si dovrebbe chiamare Rodolfa.
  7. L’Università di Scranton ha analizzato le letterine scritte a Babbo Natale da bambini fra gli anni 1998 e 2010 e ha constatato che, nel corso del tempo, sono diventate sempre più scortesi.

    ©️ iStock.com/inarik
  8. Tutti conosciamo “Canto di Natale” di Charles Dickens e ne amiamo la versione più comune, in cui l’un tempo avido e amareggiato ma ormai indolcito Ebenezer Scrooge pranza con la povera famiglia Cratchit. Nell’originale, però, Scrooge non festeggia con i Cratchit, ma con la nipote benestante.
  9. Fra il 1645 e il 1660, in Inghilterra il Natale è stato messo al bando. L’allora capo dello stato, Oliver Cromwell, lo riteneva una festività immorale e imponeva delle pene detentive molto severe a chiunque venisse scoperto festeggiare.
  10. Sentire i cori dei bambini che intonano “We wish you a merry Christimas” riscalderebbe il cuore di chiunque! Nel XVI, però, questo canto tanto amato era principalmente una canzone da bevute. In genere veniva intonato da amici e famiglie mentre andavano di casa in casa, quasi come una sorta di allegra minaccia che precedeva la richiesta di dolcetti e bevande (un po’ come accade ai giorni nostri per Halloween). È per questo che nel testo troviamo una frase come: “We won’t go until we get some, so bring it out here”!

 

E con quest’ultima curiosità, vi auguriamo buone feste!

Buon viaggio e felice anno nuovo! 5 destinazioni last minute per San Silvestro

Ogni anno ha la sua fine, si sa. E molto spesso tutti noi aspettiamo con ansia questo nuovo inizio, che sia effettivo o soltanto percepito. Dopo il Natale, con la sua atmosfera intima e accogliente, sono tante le persone che preferiscono iniziare il nuovo anno con altrettanta calma, mentre altrettante non vedono l’ora di trasformare quest’occasione in una festa scoppiettante, all’insegna del divertimento. Per quelli però a cui piace approfittare di questa festività per concedersi un piccolo viaggio, può essere difficile trovare una destinazione adeguata: i voli e gli alloggi convenienti a Londra, Berlino e Parigi scarseggiano, o sono completamente esauriti. Ma non vi preoccupate, oggi abbiamo raccolto per voi un paio di destinazioni europee alla portata di tutti e dove potrete trascorrere un San Silvestro davvero indimenticabile! … Read More

Non solo Londra: 5 città inglesi che meritano una visita

Londra è una città incredibile, che tutti devono aver visto almeno una volta nella vita. E anche le tradizionali città universitarie di Cambridge e Oxford, nelle vicinanze della capitale, sono senza dubbio delle destinazioni turistiche molto popolari. Ma vale senz’altro la pena di spingersi oltre: l’Inghilterra vanta infatti tantissime città belle, divertenti e particolari, oltre alla metropoli londinese. Eccone cinque che meritano di sicuro una visita e che di sicuro ti stupiranno con la loro atmosfera particolare. … Read More

In sella per il mondo – i tour in bicicletta per chi ama stare comodo

Mai furono dette parole più azzeccate: “Nulla si avvicina di più al volo degli uccelli che andare in bicicletta”. Al giorno d’oggi, infatti, una bici non è più soltanto una semplice attrezzatura sportiva o il mezzo per raggiungere uno scopo, è diventata parte essenziale di uno stile di vita, come dimostra per esempio la nascita del “Movimento Slow Bike”. Sono sempre di più le persone che scelgono di salire in sella, nel quotidiano ma anche in viaggio, che sia per lunghe escursioni sportive o per brevi tour più abbordabili.

Molti preferiscono evitare i tour in bici su più giorni perché non possiedono una bici high tech pienamente accessoriata o perché temono di non essere abbastanza in forma, ma si sbagliano! Non bisogna per forza cimentarsi con il tour Tour de France: gli itinerari adatti anche ai ciclisti amatoriali sono davvero tantissimi, per fortuna. Abbiamo raccolto per voi qualche consiglio che contribuirà a rendere il vostro viaggio su due ruote un’esperienza davvero indimenticabile, spiegandovi a che cosa è meglio stare attenti lungo la strada e cogliendo l’opportunità per consigliarvi anche un paio di itinerari! … Read More

5 sorprese quotidiane che attendono un turista in India

Le sorprese, si sa, possono essere sia buone che cattive. Sull’India si possono dire molte cose, ma una è certa: è sicuramente un Paese sorprendente. Se avete in programma un viaggio in India, di sicuro queste cinque cose vi lasceranno a bocca aperta!

©️ iStock.com/Radiokukka

1. Il traffico

Sulle strade dell’India cercano di farsi strada contemporaneamente tuk-tuk, mucche, costose macchine sportive, asini da soma, carri dipinti e moto in sella alle quali, contro ogni legge della fisica, riescono a salire intere famiglie.

Il traffico in genere funziona un po’ diversamente rispetto all’Europa occidentale. In India, le leggi vengono considerate un po’ alla strega di linee guida per ben intenzionati. Non c’è quindi da stupirsi che il codice stradale e ciò che succede nella realtà abbiano poco in comune. La precedenza è di chi suona il clacson più forte. I cartelli “vietato suonare i clacson”, appesi ovunque nei punti di maggiore congestione, sembrano quasi ironici, se paragonati al rumore assordante di sottofondo. Le strade a corsia singola vengono generalmente interpretate come strade a doppio senso, soprattutto dai piccoli e flessibili tuk-tuk. E ovunque è possibile avvistare guidatori di risciò che si fanno largo esaltati nel traffico. … Read More

Zaino in spalla: consigli di backpacking per principianti

Viaggiano come lumachine, trasportando con pazienza la loro chiocciola sulle spalle: sono i backpacker, amanti della libertà, con giusto poche cose nello zaino o disposte in delicato equilibro nelle tasche esterne. In genere associamo ai viaggi con lo zaino un profondo senso di romanticismo, libertà e avventura, oltre che a bagagli ridotti al minimo e a tanta spontaneità, e quest’immagine coglie senza dubbio nel segno. Se siete nuovi nel mondo del backpacking, ricordate che non dovete partire per forza da un viaggio attraverso la Mongolia: vi consigliamo di iniziare con destinazioni moderne, ancora meglio se frequentate da molti altri backpacker e attrezzate per questo tipo di viaggi. Abbiamo raccolto per voi un paio di consigli sui particolari a cui è meglio prestare attenzione e sulle zone più adatte per il vostro primo viaggio in stile backpacking! … Read More

Il nuovo Trip Planner di tripwolf

Eccolo, finalmente è arrivato! L’aggiornamento con il nuovo Trip Planner è disponibile nell’App Store e su Google Play Store.

Sono mesi che raccogliamo le vostre idee e i vostri desideri, ne discutiamo, facciamo progetti e cerchiamo di metterli in pratica. Ed è per questo che oggi siamo felicissimi di presentarvi un Trip Planner dal look completamente rinnovato! Non dovrete più limitarvi ad aggiungere i consigli di tripwolf ai vostri viaggi, ma potrete anche pianificarli alla perfezione e suddividere la vostra vacanza in diverse giornate.
Inoltre abbiamo semplificato enormemente la funzione di routing, in modo che possiate visualizzare non solo il percorso da un punto A a un punto B, ma l’itinerario completo di tutta la giornata!

Dato che non vogliamo dilungarci troppo, abbiamo deciso di preservarvi le nuove funzionalità in un video.

Siete curiosi? Allora scaricate l’aggiornamento sul vostro iPhone, iPad, smartphone o tablet e provate subito il nostro nuovo Trip Planner!
 

Prova subito il Trip Planner

 
Per tutti coloro che non hanno voglia di vedere il video, ecco un breve riassunto delle novità più interessanti:

  • Pianificazione giornaliera! Potrete indicare da subito la data di inizio e di fine del vostro viaggio e organizzarvi giorno per giorno. Il primo giorno volete limitarvi ad arrivare, sistemarvi e mangiare qualcosa per poi iniziare il tour delle attrazioni dal secondo giorno? Ora non è più un problema.
  • Se avete a disposizione soltanto un weekend, sfruttare il tempo al massimo è fondamentale. È per questo che abbiamo introdotto la funzione di Ottimizzazione dei viaggi! Potrete suddividere automaticamente i punti di interesse con un semplice clic, a seconda della loro distanza dalla posizione di partenza.
  • Visualizzazione del viaggio sulla mappa: prima potevate visualizzare i singoli punti di un viaggio, ma ora potrete anche calcolare l’itinerario migliore! Così saprete in qualsiasi momento dove vi trovate e come andare da A a B e da B a C.
  • Possibilità di aggiungere diverse località alla guida turistica in un colpo solo: potrete scegliere da un elenco tutti i posti che vi interessano e aggiungerli contemporaneamente al vostro viaggio, con un semplice clic!

 
Potete condividere con noi il vostro feedback in qualsiasi momento all’indirizzo support@tripwolf.com. Vi ringraziamo per utilizzare tripwolf!

iStock.com/JANIFEST

Il Canada, dove si incontrano natura incontaminata e città piene di vita

Il Canada è proprio sulla bocca di tutti. E non solo perché è stato scelto come via di fuga da molti americani, che affermano di volercisi trasferire da quando Trump è stato eletto presidente. Il premier canadese, Justin Trudeau, grazie al suo bell’aspetto e al suo grande carisma, è diventato un vero e proprio fenomeno dell’internet e riscalda i cuori delle persone di tutto il mondo dato che rappresenta un esempio positivo di tolleranza, diversità e diplomazia con un tocco di senso dell’umorismo.

Per questi e molti altri motivi pensiamo che valga la pena di dare un’occhiata ravvicinata al secondo stato più grande del mondo per superficie. Sul suo territorio si sono avvicendati l’uno dopo l’altro le Prime Nazioni, gli inuit, i francesi e gli inglesi e tutti hanno contributo a plasmare la molteplicità di questo paese. Abbiamo quindi cercato di proporvi una breve panoramica e di offrirvi qualche consiglio per un viaggio in questo gigantesco paese dell’America settentrionale, caratterizzato da una natura mozzafiato e da una società incredibilmente multiculturale!  … Read More

Sotto le stelle: 5 fantastici campeggi europei

La tenda sarà anche uno dei tipi di alloggio più antichi al mondo, ma anche adesso sono tantissime le persone che adorano pernottare in tende e tepee, per trovarsi già fin dal risveglio immersi nella natura. Al giorno d’oggi, però, per godere della mobilità che il campeggio ci offre non bisogna per forza rinunciare a lusso e comfort. Che tu scelga di partire in roulotte o sia un fan della nuova moda del momento, il “glamping”, una cosa è certa: trovarsi in un ambiente pulito e ben attrezzato è assolutamente un must. Vi presentiamo quindi cinque dei migliori campeggi di tutta Europa, ognuno situato in una location d’eccezione! … Read More

8 comuni trappole per turisti da evitare assolutamente

Ci siamo passati tutti: in vacanza è molto facile ritrovarsi senza essersene accorti in una delle tante trappole per turisti, in particolare quando vengono camuffate sotto la maschera della cortesia e dell’accoglienza. Per evitare di cadere vittime di trucchi e trabocchetti, quindi, il modo migliore è riconoscerli fin da subito. Ecco perché oggi vi presentiamo 8 comuni trappole per turisti e vi consigliamo il modo migliore per non cascarci! … Read More