Ci siamo passati tutti: in vacanza è molto facile ritrovarsi senza essersene accorti in una delle tante trappole per turisti, in particolare quando vengono camuffate sotto la maschera della cortesia e dell’accoglienza. Per evitare di cadere vittime di trucchi e trabocchetti, quindi, il modo migliore è riconoscerli fin da subito. Ecco perché oggi vi presentiamo 8 comuni trappole per turisti e vi consigliamo il modo migliore per non cascarci!
 

La trappola del tempio

L’aura spirituale che emanano le antiche fortezze e i templi indiani del passato è davvero affascinante, soprattutto per chi è cresciuto immerso nella cultura occidentale. E proprio per questo è facile farsi accalappiare da una delle tante presunte guide locali, che appendono collane di fiori al collo dei turisti e si offrono di accompagnarli in un tour alla scoperta della cultura e della storia del posto. Fate attenzione: alla fine della visita vi verrà chiesto di fare una donazione, con l’insinuazione non tanto velata che, tanto più questa sarà generosa, tanto più potente sarà la benedizione che ricadrà su famiglia e amici.

© iStock.com/Maciej Bledowski

Hop-on, hop-off? Soltanto off.

Non è per forza una trappola, ma una spesa inutile molto spesso sì: alcuni tour della città e autobus hop-on hop-off percorrono esattamente lo stesso itinerario delle normali linee di pullman e tram, con un prezzo però di dieci volte superiore. E cosa c’è di meglio per esplorare un posto nuovo che mescolarsi alla popolazione locale? Vi conviene chiedere direttamente in hotel o a degli indigeni quali sono le linee che fanno il percorso migliore. Potrete farvi un’idea della città a un prezzo davvero imbattibile!

© iStock.com/-goldy-

Scegliere i migliori uffici di cambio

Se durante il viaggio è necessario convertire il proprio denaro nella valuta locale, è sempre un bene farsi un’idea in anticipo su quanti soldi dovreste effettivamente ricevere e su quali sono gli uffici di cambio che offrono le tariffe migliori. In molte di queste agenzie, infatti, si rischia di perdere fino al 13% dell’importo cambiato. È sempre meglio evitare come la peste gli uffici di cambio situati nelle location turistiche più popolari, così come i cambiavalute sospetti che si trovano per strada (come spesso succede nei paesi dell’Asia sud-orientale)!

Ritorno al futuro!

Certo, le persone agghindate in sfarzosi costumi storici che si aggirano davanti alle attrazioni più popolari di alcune città sono una vista divertente. Vi accorgerete presto, però, che il loro vero obiettivo sono i vostri soldi, quando per esempio un tizio fastidioso con addosso una parrucca da Mozart vi rincorrerà davanti alla Staatsoper di Vienna o un legionario romano davanti al Colosseo vi chiederà una cifra esorbitante per scattarsi con malavoglia un selfie insieme a voi.

© iStock.com/kuzzdesign

Ho un amico che…

Tutta l’Asia, con le sue strade follemente trafficate, è piena di taxi, risciò, tuk-tuk e altri mezzi di trasporto dai nomi particolari, che rappresentano senza dubbio un lato interessante e pittoresco del traffico caotico di questi paesi. A volte, però, si rischia di farsi convincere dal guidatore a deviare dal proprio itinerario, per ritrovarsi poi all’improvviso nel ristorante di un suo amico o nell’hotel di uno zio. Il problema è che spesso vi verrà chiesta una commissione, per non parlare poi del prezzo esorbitante della maggior parte dei posti turistici di questo tipo. Ricordatevi quindi di non deviare per nessun motivo dalla vostra destinazione!

A proposito di taxi…

Quando non si conosce una città, non è facile capire se il tassista prende delle lunghe deviazioni per aumentare il prezzo della costa. Per questo motivo è sempre meglio andare sul sicuro e concordare in anticipo con il guidatore un prezzo fisso e adeguato. Potete informarvi su percorsi e tariffe in hotel, prima di prende il taxi. E se il tassista proverà ad attivare il tassametro, attenzione: è un gigantesco campanello d’allarme!

Ehi, sei qui per visitare la città?

In alcune metropoli asiatiche, ma anche in città occidentali come Londra e Budapest, è sempre meglio reagire con discreto scetticismo quando per strada si è approcciati da sconosciuti super amichevoli che cercano di attaccare bottone. Se venite invitati a bere qualcosa, non esitate: è il momento di allontanarvi. A volte infatti succede che alla fine della serata l’ignaro visitatore si veda presentare un conto spropositato, con bevande che non ha mai consumato, e che sia costretto a pagarlo interamente.

© iStock.com/LeszekCzerwonka

Scelte selettive:

E per concludere, un consiglio organizzativo! Sono molti i viaggiatori che, per risparmiare tempo e fatica, prenotano sia volo che hotel tramite agenzia di viaggi. A volte però vale la pena di cercare qualche alternativa. Spesso è molto più conveniente prenotare il volo personalmente e affidare all’agenzia soltanto la gestione dell’hotel, dato che queste hanno la possibilità di usufruire di prezzi particolarmente economici per le prenotazioni alberghiere.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>